Sapevi che Lamborghini ha prodotto un minivan? Un progetto da 400 cavalli!

Pochissime persone ricordano l’inusuale minivan prodotto da Lamborghini: un’auto dotata di un motore da 400 cavalli ad altissime prestazioni.

La Lamborghini è una delle case automobilistiche più prestigiose della Terra, grazie ai suoi modelli caratterizzati da un design accattivante e da un motore potentissimo. Inoltre, nel corso della sua lunga storia ha prodotto un’infinità di automobili, alcune delle quali possiedono delle caratteristiche piuttosto inusuali. Un esempio è la Lamborghini Veneno: una fuoriserie presentata al Salone dell’automobile di Ginevra nel 2013. Per la precisione, l’azienda di Sant’Agata Bolognese realizzò solamente 13 esemplari, di cui 9 in versione coupé e 4 in versione roadster.

il minivan di lamborghini
Quando uscì un minivan di Lamborghini (foto ansa) – bicizen.it

Inoltre, questa bellissima auto futuristica fu prodotta in occasione dei 50 anni del marchio Lamborghini. Pertanto, il valore della Veneno balzò alle stelle fino a toccare i 3 milioni di euro. Ma non tutti i veicoli sono supercar! Un’altra auto poco conosciuta, realizzata sempre dall’azienda emiliana, è infatti un minivan chiamato Genesis.

Il minivan realizzato da Lamborghini

Nel corso degli ultimi 60 anni la Lamborghini ha prodotto una serie di supercar e di SUV, che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia. Tuttavia, pochissime persone ricordano il famoso minivan realizzato dalla casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese. Infatti, questo inusuale veicolo è stato quasi completamente dimenticato da tutti, soprattutto perché è rimasto un semplice concept. Per la precisione, nel lontano 1988 la Lamborghini decise di tentare un esperimento con il designer Nuccio Bertone. Questo esperimento consisteva nel progettare un veicolo che fosse lontano dalle consuete idee dell’azienda emiliana, perciò il risultato fu un minivan futuristico almeno per l’epoca.

il minivan di lamborghini
Lamborghini Genesis (foto YouTube) – bicizen.it

Chiaramente, per comprendere le motivazioni di questa idea, bisogna analizzare il contesto in cui ci si trovava. In modo particolare, gli anni ’80 furono caratterizzati da una vera e propria rivoluzione tecnologica: tutte le grandi aziende creavano un qualcosa di mai visto prima. Inoltre, nessuna generazione passata aveva assistito ad una tale pioggia di creatività: videoregistratori, telecamere, auto moderne, cellulari, motociclette ecc. Pertanto, in questa atmosfera i vertici di Lamborghini decisero di uscire fuoristrada e di tentare un qualcosa di unico al mondo. Ad ogni modo, l’innovativa automobile fu chiamata Genesis Concept e possedeva quattro posti a sedere, due portiere scorrevoli e un design da minivan del futuro.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, la Genesis disponeva di un motore V12 da 400 cavalli. Tuttavia, il peso complessivo del veicolo era di ben 2 tonnellate, ciò significa che le prestazioni non sarebbero state eccellenti. Una delle caratteristiche più belle di questo modello erano i sedili: potevano addirittura ruotare di 180 gradi. Purtroppo, la casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese decise non produrla, poiché era un veicolo molto complicato per la produzione in serie. Difficile anche immaginare, d’altro canto, come il pubblico del brand avrebbe reagito ad un simile veicolo.

Impostazioni privacy