FIAT Panda, queste due persone ne hanno fatto una vocazione: vale una fortuna

La FIAT Panda è un mito italiano, un modello che ha fatto la storia. C’è una storia assurda su di lei che va raccontata.

L’Italia pullula di storia per quello che riguarda il settore automotive, con una serie di marchi che ci vengono invidiati da tutto il mondo. Dalle nostre parti sono in grado di produrre supercar ed anche altri tipi di modelli come la FIAT Panda che è sicuramente uno dei migliori in assoluto. La sua storia è nata nel 1980, ed in oltre quarant’anni, la passione per questa vettura è cresciuta a dismisura con evoluzioni continue.

Fiat Panda che collezione
Fiat Panda, mai vista un cosa simile – Bicizen.it

Qualche anno fa è venuta al mondo la sua ultima versione, che al giorno d’oggi è la padrona in assoluto sul fronte delle vendite. Pensate che, ad ogni mese, la Panda è capace di doppiare la seconda più venduta sul mercato italiano, una differenza di rendimento che fa tremare le altreCcase. Il modello attuale però, potrebbe non avere vita lunga.

Si parla, infatti, della possibilità di interrompere la produzione nel 2026, a causa del regolamento Euro 7 per il quale si potrebbe lasciare spazio alla versione B-SUV che arriverà il prossimo anno. La Panda in versione citycar, dal 2024, si chiamerà Pandina, proprio per differenziarla da quella che sta per essere svelata.

Di certo, la nuova FIAT Panda sarà una vera e propria rivoluzione totale, visto che diventerà un SUV di Segmento B. Sarà dapprima presentata in versione full electric per poi lasciare spazio anche a quella ibrida a benzina che avrà un costo – si dice – anche inferiore a quella odierna, attorno ai 13.000 euro.

Detto questo, è arrivato il momento di dare un’occhiata a quella che è la più grande collezione di Panda della storia che due persone portano avanti da ormai tanti anni. Il valore è davvero assurdo, e siamo sicuri che in molti vorrebbero avere un garage pieno di questi cimile.

FIAT Panda, questa collezione è da paura

Sul sito “Motor1.com“, è apparsa una storia che ha davvero dell’incredibile ma che testimonia una passione incredibile di due persone per l’auto italiana per eccellenza. Nicola e Lucia sono infatti proprietari di un’infinita collezione di FIAT Panda. Pensate che ne custodiscono ben 37 a Bibbiena, in provincia di Arezzo, in Toscana.

Panda collezione pazzesca Bibbiena
C’è chi ha davvero “esagerato” con la Fiat Panda – Bicizen.it

Secondo quanto emerso, la passione di Nicola per il Pandino è nata all’età di tre anni, all’epoca in cui questa vettura era stata da poco messa in commercializzazione nella sua primissima serie che nacque nel 1980. Ad alimentare il suo mito ci ha pensato la Panda 4×4 che è arrivata nel 1983 e che, proprio quest’anno, celebra i 40 anni dalla sua nascita.

Le immagini sono davvero incredibili e ci fanno capire quanto la FIAT Panda sia potuta entrare nel cuore di tutti pur essendo un’auto molto semplice, con le versioni 4×4 e quelle più estreme che sono sicuramente le più interessanti. La speranza è che una passione di questo tipo non si spenga mai, anche se l’automotive sta cambiando sin troppo e cose del genere saranno molto difficili da vedere in futuro.

Impostazioni privacy