Fiat ma non solo: le nuove auto italiane saranno estere, “snobbato” il Belpaese

Le nuove auto italiane di Stellantis cambieranno radicalmente tutto: dalla Fiat 600 all’Alfa Romeo Milano fino alla Lancia Ypsilon, ci saranno novità inattese. 

Il Gruppo Stellantis alla conquista del mercato. Il marchio nato dalla fusione tra FCA e PSA è uno dei colossi mondiali dell’automotive ma al momento, è “solo” il quinto per vetture vendute al mondo. In testa c’è sempre la Toyota con oltre 10 milioni di auto vendute nel 2022, unica a raggiungere questa cifra. Alle sue spalle il gruppo Volkswagen fermo ad otto milioni, poi Hyundai, Kia con 6,8 milioni di auto immatricolate, Renault, Nissan Mitsubishi che contano 6,2 milioni di veicoli ed al quinto posto ecco Stellantis con 5,8 milioni di auto.

Fiat rivoluzione totale
Fiat, ecco cosa succede (Fiat Media Press) – Bicizen.it

Per il 2024, la strategia di Stellantis è chiara; andare all’attacco del mercato con nuovi modelli, a partire dalla Lancia Ypsilon prevista per febbraio fino all’Alfa Romeo Milano che è stata annunciata per il mese di aprile, senza dimenticare la Fiat 600, già in vendita. Tre vetture che sono state realizzate sulla piattaforma CMP, quella che la PSA ha utilizzato già sulla Peugeot 2008, la Citroen C4, la DS 3 e la Opel Mokka.

Una strategia, questa, adottata peraltro anche dal marchio Volkswagen con la MEB e la MQB; realizzare una piattaforma che possa andar bene per più modelli, con notevoli risparmi economici. La piattaforma CMP può essere utilizzata sia per realizzare auto endotermiche che mild hybrid fino ad arrivare alle vetture full electric.

Fiat, dove sarà prodotta la nuova Alfa Romeo Milano

Una piattaforma quella di cui parliamo che, quindi, sarà utilizzata per ben undici veicoli del marchio che avranno una lunghezza tra i 4 ed i 4,6 metri, realizzate con motori secondo le esigenze del mercato, tra benzina, diesel, mild hybrid ed elettrici al 100%. non manca, però, l’aspetto negativo, perché questa meccanica è del 2018 e non ha le tecnologie più aggiornate, come quella OTA che riguarda sistemi di assistenza alla guida, motore e batterie.

Fiat prodotte all'estero
Una fabbrica Stellantis: le nuove Fiat saranno prodotte all’estero (Ansa Foto) – Bicizen

L’Italia, in questo processo di rinnovamento di Stellantis, al momento non è contemplata. Nel senso che i nuovi modelli summenzionati, infatti, non saranno realizzati nel nostro Paese, una scelta che ha destato molte perplessità e tensioni, con discussioni ancora a lungo anche dei sindacati.

L’Alfa Romeo Milano sarà infatti prodotta in Polonia, nella fabbrica di Tychy; una decisione epocale perché mai, prima di oggi, era stata realizzata una vettura del Biscione fuori Italia. Nella fabbrica polacca, peraltro, di certo il lavoro non manca. Sono già realizzate, infatti, la Jeep Avenger, la Fiat 500 e 600. In Spagna, nello stabilimento di Saragozza, si produrrà la nuova Lancia Ypsilon; nella fabbrica iberica vengono già realizzate la Citroen C3 Aircross, la Crossland e la Opel Corsa-e.

Impostazioni privacy