Ztl Roma, clamoroso annuncio in queste ore: si cambia

Ztl Roma, l’annuncio in queste ore cambia tutto nella città: la clamorosa novità attesa a breve, ecco cosa accade ora.

Le Ztl sono ormai una vera e propria consuetudine da affrontare per gli automobilisti italiani. Le nostre città, siano esse metropoli come Napoli, Roma o Milano oppure piccoli centri da poche migliaia di abitanti, sono ricche di zone a traffico limitato. Un modo per ridurre l’inquinamento, ovviamente, ma anche per “donare” alla cittadinanza aree, soprattutto del centro storico, dove poter circolare per strada senza dover fare attenzione alle auto.

Roma cambia tutto ztl
Roma, la ZTL cambia per sempre (Ansa) – Bicizen.it

E per gli automobilisti diventa un vero e proprio rompicapo anche seguire le regole differenti che variano da Ztl a Ztl. Se, infatti, ve sono alcune permanenti dove la circolazione è completamente inibita, altre hanno orari ben definiti, con i varchi non attivi soprattutto dal tardo pomeriggio alla notte inoltrata.

Insomma, in genere una zona a traffico limitato è attiva negli orari diurni e feriali, con accesso riservato solo ai mezzi pubblici, a quelli di soccorso oltre naturalmente a quelli autorizzati. Eppure a Roma, in una delle città dove è più massiccia la presenza delle zone a traffico limitato, sta per cambiare nuovamente tutto.

Ztl Roma, la richiesta arriva al sindaco Gualtieri

Il primo mese dell’anno, come sempre, è dedicato ai saldi, iniziati a scaglioni in tutta Italia. Ma non solo, in campo motoristico si cambiano invece le norme. Ed a Roma è arrivata una richiesta precisa al sindaco Gualtieri ed alla giunta comunale, l’apertura dei varchi della Ztl A1 nel centro storico ogni sabato. Enrico Corcos, presidente della Associazione Botteghe Romane, è stato il fautore della richiesta a nome anche dei soci delle Botteghe Storiche che affollano le strade della Capitale.

Roma polizia controlli
Roma, i Vigili Urbani vigileranno sul rispetto delle regole (Ansa) – Bicizen.it

I saldi sono iniziati con qualche difficoltà” ha spiegato Corcos che tra le cause ha inserito oltre al maltempo anche la difficoltà da parte dei cittadini di raggiungere le zone del centro storico. “Questa situazione danneggia le botteghe localizzate in questa zona della città” ha spiegato poi Corcos evidenziando come i saldi invernali siano davvero molto importanti.

Corcos ha quindi di fatto chiesto al primo cittadino di tutelare e valorizzare queste attività storiche. Una situazione, questa, che premia di certo i grandi centri commerciali situati alle porte della città, dotati di grandi negozi e soprattutto di ampi parcheggi in grado di soddisfare tutte le esigenze. La palla, ora, passa all’amministrazione comunale che dovrebbe decidere anche in tempi relativamente brevi.

I saldi invernali terminano infatti il prossimo 31 gennaio e si tratta di tenere aperti i varchi solo in tre giorni, i prossimi sabati del mese: vedremo se l’amministrazione capitolina si farà sentire a riguardo.

Impostazioni privacy