Lamborghini, finalmente il debutto ufficiale: lo attendevano tutti

Alla fine è arrivato il debutto dell’ultima Lamborghini che vuole fare concorrenza alle migliori case produttrici, soprattutto alla “nemica” Ferrari.

Dopo un 2023 sempre in positivo, la Lamborghini comincia il 2024 con obiettivi ancora più ambiziosi. L’azienda già da tempo ha messo in atto un piano che prevede di portare il motore elettrico su tutta la gamma entro la fine di quest’anno, per questo la nuova stagione che è iniziata è decisamente importante per la casa italiana. Il brand ha in programma una serie di presentazioni “di livello”. Pronte infatti l’erede della Huracan, tra le più attese del marchio. Ma a Sant’Agata hanno in mente anche tanto altro.

Lamborghini, c'è il debutto ufficiale
Il logo delle vetture Lamborghini (Lamborghini) – bicizen.it

Si rinnova infatti anche la Urus, che da anni ormai è il fiore all’occhiello della Casa del Toro. E poi c’è tanto altro come una vera hypercar da corsa. Infatti, come sappiamo, la Lamborghini ha deciso di rimettersi in gioco sulle piste di tutto il mondo. E non con una delle sue vetture di serie, bensì con la Lamborghini SC63 LMDh che gareggerà a partire da quest’anno nella classe Hypercar del Mondiale Endurance e nella GTP – Grand Touring Prototype – della serie americana.

La vettura, progettata dalla Lamborghini e dalla Ligier che vanta trascorsi in Formula Uno secondo le normative dell’ACO della categoria LMDh, è stata svelata al pubblico nel 2022 e ha alzato un enorme clamore, perché vuole portare il marchio su un altro livello e battere sullo stesso terreno la sua rivale di sempre, la Ferrari. Ma in attesa di vederla realmente in gara, c’è già una novità.

Lamborghini, arriva il debutto

L’azienda di Sant’Agata Bolognese ha in questi giorni annunciato la firma di un accordo pluriennale con l’azienda di software Zynga Inc. con cui viene ufficializzata la partnership della Squadra Corse con la piattaforma CSR Racing (CSR) per il programma LMDh, che debutta quest’anno nei campionati FIA World Endurance Championship (WEC) e nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Il videogioco si chiama CSR 2, sviluppato da NaturalMotion, è un free-to-play sviluppato per dispositivi mobile ed è tra i più apprezzati in circolazione.

E dunque, prima del debutto su pista, si potrà vedere la SC63 in azione in versione virtuale. Christian Mastro, Direttore Marketing di Automobili Lamborghini, ha dichiarato alla presentazione di questa partnership che è sicuro che la SC63 avrà un grande successo all’interno del gioco, sproprio come accaduto in passato per altre sue vetture come Huracán e Aventador. E sicuramente poterla vedere in azione in virtuale aumenterà l’hype dei fan, che non vedono l’ora invece di vederla in azione dal vivo.

C'è il debutto della nuova Lamborghini
L’hypercar Lamborghini SC63 (Lamborghini) – bicizen.it

Come detto, la Lamborghini porterà all’esordio la sua SC63 LMDh prima nel Mondiale e poi in IMSA SportsCar Championship, e i preparativi proseguono velocemente. A guidare la vettura in Classe Hypercar saranno Mirko Bortolotti, Daniil Kvyat ed Edoardo Mortara, che saranno in pista in Qatar già a marzo. La Lamborghini per il momento è l’unico Costruttore ad aver scelto il telaio di Ligier Automotive tra i quattro proposti dal regolamento – gli altri sono Oreca, Multimatic e Dallara – ma ora si aspettano i risultati. La casa italiana punta su un propulsore ibrido, costituito da un motore a combustione interna biturbo V8 di 90° e da componenti standardizzati forniti da Williams Advanced Engineering, Bosch e Xtrac per il sistema ibrido, per una potenza combinata totale che, secondo la casa madre, raggiunge i di 681 CV. Davvero incredibile!

Impostazioni privacy