Trattieni la rabbia al volante! Questo gesto di impeto ti costa carissimo

Quando si va in auto si deve essere bravi a gestire la rabbia, perché si rischiano anche in questo caso delle multe salate.

Molte persone si rilassano quando vanno in auto e vedono nel viaggio un modo perfetto per potersi riconciliare con il mondo. Questo però avviene soprattutto quando si sta per andare in vacanza e si sa che ci si potrà riposare, a prescindere da quanto tempo ci vorrà per arrivare alla destinazione prescelta.

Calma al volante
Impara a gestire la rabbia in auto, è meglio per te! (Canva) – Bicizen.it

Ben diverso invece è il modo di affrontare la vita di tutti i giorni in strada, con il traffico che forse è una delle principali cause che comporta nervosismo e non poca rabbia. Lo si può denotare soprattutto nelle grandi città, dove gli ingorghi sono all’ordine del giorno e in certi punti sembra quasi impossibile potersi muovere.

Per questo motivo, in tanti casi c’è chi perde la pazienza e inizia a urlare in macchina, tante volte commettendo anche una serie di errori alla guida che possono anche causare dei gravi incidenti. Ecco come mai si dovrebbe essere sempre capaci di mantenere la calma quando si va in macchina…

Uno degli aspetti che denota maggiore insofferenza quando si è al volante è il fatto di compiere un gesto banale ma pericoloso che ha un significato ben chiaro, spesso in maniera del tutto inappropriata. Il Codice della Strada da questo punto di vista è però molto chiaro e non è in alcun modo possibile utilizzare questo dispositivo.

Utilizzo errato del clacson: ecco quando si cade in contravvenzione

In generale, non è mai consentito l’utilizzo del clacson nel momento in cui si è all’interno di un centro abitato, anche se ovviamente ci sono degli aspetti che devono essere tenuti in considerazione. Molti hanno la pessima abitudine di suonare il clacson non appena è scattato il verde del semaforo o peggio ancora quando si è fermi in strada, convinti che con il suo utilizzo si possa liberare la strada.

Rabbia auto gestione multa clacson
Clacson (Canva – bicizen.it)

In questo caso, la multa sarebbe da un minimo di 42 a un massimo di 173 Euro, in quanto non si tratta di un utilizzo giustificato del dispositivo sonoro. Si tratta comunque solo di una sanzione di tipo pecuniaria, infatti non ci sarà nessuna detrazione dei punti della patente o peggio ancora un ritiro della patente.

Il clacson è uno strumento di emergenza e come tale deve essere utilizzato. Il suo utilizzo è necessario in molte occasioni, come per esempio quando si guida in strade di montagne molto strette con delle curve cieche, con il clacson che permette di far sentire a un possibile guidatore la propria presenza dal senso opposto di marcia.

Stesso dicasi anche quando vi sono delle condizioni di visibilità ridotte a causa di nebbia o di forti temporali, con questo dispositivo che dunque non comporta una multa quando va a rimpiazzare una mancanza da un punto di vista visivo. Ovviamente non sarebbe lecito nemmeno suonare il clacson in occasione delle vittorie della Nazionale Italiana, come abbiamo fatto un po’ tutti nel 2021, ma in questi casi chiude un occhio visto il momento di festa collettiva.

Impostazioni privacy