Addio auto elettriche, la decisione sconvolge il settore automotive: tutto rivoluzionato

Il mondo delle auto elettriche pare destinato a subire una brutta battuta d’arresto, e l’annuncio che è appena arrivato è assurdo.

Per le auto elettriche il 2024 sarà l’anno della svolta, almeno secondo quanto affermato dagli esperti del settore. Non ci sono dubbi sul fatto che ne debutteranno davvero parecchie, ed anche per l’Italia sarà un anno importante. Infatti, il prossimo 14 di febbraio sarà la volta della nuova Lancia Ypsilon, la prima EV della storia di questo marchio, così come per quanto riguarda l’Alfa Romeo Milano che arriverà ad aprile.

addio auto elettriche
Auto elettriche cambia tutto – Bicizen.it

Entrambe metteranno a disposizione dei clienti anche la versione con motore a combustione ibrido, ma è chiaro che si tratta di un grande passo verso l’elettrico per i marchi del gruppo Stellantis. Restando in Italia, tra le grandi novità in termini di auto elettriche si attende con ansia la nuova Fiat Panda, che arriverà il prossimo 11 di luglio, ma anche dall’estero non mancheranno le novità.

Ad esempio, la Renault sta per svelare la sua nuova R5, ovvero la versione moderna del mito di tanti anni fa, pensata per essere solamente elettrica. La Tesla porterà al debutto la Model 2 nel 2025, e quello sarà forse il modello più atteso in assoluto, visto che si parla di un prezzo di appena 25.000 euro, per far proseguire il sogno di Elon Musk di vendere EV a prezzi sostenibili per tutti. Per l’elettrico è però arrivata ora una mazzata.

Hertz vende le auto elettriche, arriva la mazzata assoluta

Non è un mistero il fatto che le auto elettriche, al giorno d’oggi, non abbiano ancora trovato quel successo nel quale speravano. In Italia solamente il 4,2% delle vetture è elettrico, e rispetto al 2022 il dato è cresciuto di appena mezzo punto percentuale. In generale, anche nel resto del mondo la diffusione va a rilento, ed ora c’è una notizia che di certo non migliorerà le cose.

Hertz vende le auto elettriche
Hertz che decisione (ANSA) – Bicizen.it

Infatti, il colosso di autonoleggio Hertz ha deciso di mettere in vendita le sue 20 mila auto elettriche, adducendo due motivi alla scelta. Infatti, pare che la manutenzione dei bolidi ad emissioni zero risulti essere troppo costosa, senza contare il fatto che sono pochissimi i clienti che le scelgono per godersi le loro vacanze o per spostamenti legati alle attività lavorative.

Va però fatto notare un curioso passo indietro fatto dalla stessa Hertz, che inizialmente pareva credere ed anche parecchio nel mondo delle emissioni zero. Pensate che nel 2021 aveva comprato ben 100.000 Tesla, per poi assicurarsi anche 65.000 Polestar 2, un modello di vettura a batteria che in questa fase sta conoscendo un vero e proprio boom. L’investimento sulle EV è stato notevole, ma dopo soli due anni si è deciso di cambiare tutto.

A quanto pare, per un autonoleggio non conviene puntare sull’elettrico, e di certo non è una notizia neanche per la Tesla, visto che la gran parte di quelle auto vendute sono Model 3, almeno secondo quanto è stato comunicato. Vedremo se in futuro la situazione potrà essere diversa, ma per il momento pare proprio che la strada sia segnata.

Impostazioni privacy