Stellantis, guerra con il Governo? Arriva una novità che può cambiare tutto

Stellantis e Governo italiano hanno vissuto rapporti più sereni rispetto a quelli odierni, ma un evento può cambiare tutto.

Le diatribe tra il Governo italiano e il Gruppo Stellantis hanno fatto molto discutere gli addetti ai lavori in queste ultime settimane. L’accordo tra le parti è di fondamentale importanza. Il gruppo automobilistico sa bene di aver bisogno dello Stato italiano e questo deve garantire i posti di lavoro a migliaia di metalmeccanici specializzati.

Stellantis Governo Italia Tavares Meloni pace FIAT Pandina
Cambia tutto tra Stellantis e Governo (Ansa – bicizen.it)

I toni sono stati anche molto accesi. Giorgia Meloni ha accusato Stellantis di avere un occhio benevolo verso la Francia, accusa subito rigettata al mittente. Anche il CEO di Stellantis Carlos Tavares ha lanciato qualche frecciatina importante, dichiarando come senza gli aiuti statali si sarebbe ridotta la produzione a Mirafiori e a Pomigliano d’Arco.

Per questo motivo è importante fare in modo che nessuno debba rimetterci, soprattutto i lavoratori. Alla fine un accordo si troverà e soprattutto sembra essere scattata la molla giusta per potersi riappacificare. Uno dei modelli automobilistici che ha scritto la storia della FIAT è indubbiamente la Panda.

Stiamo parlando dell’auto più venduta in tutto il Belpaese, con questo modello che nel solo 2023 ha immatricolato più di 100 mila esemplari. Questo modello può essere definito a tutti gli effetti come “l’auto degli italiani” ed è uno dei fiori all’occhiello della casa italiana che ora ha deciso di omaggiare questo modello con una versione speciale. Durante la sua presentazione inoltre si è cercato anche di trovare un punto di smorzare i toni con il Governo italiano.

FIAT Pandina: il nuovo modello di Stellantis

Giunge dunque sul mercato la FIAT Pandina, un modello che non deve essere visto come un sostitutivo da parte della precedente gamma Panda, ma solo con una serie speciale. Le modifiche non sono legate alle dimensioni, ma bensì si tratta di una versione molto più tecnologica e rifinita nei suoi interni.

Stellantis Governo Italia Tavares Meloni pace FIAT Pandina
FIAT Pandina (Stellantis Press Media – bicizen.it)

Si tratta infatti di una citycar che abbraccia il futuro, dato che presenterà un display di strumentazione da ben 7 pollici e vi sarà un altro sistema di infotainment da 7 pollici. Tra le varie novità vi sarà anche la possibilità di utilizzare il cruise control per bloccare l’auto a una determinata velocità, oltre al fatto che vi saranno i sistemi di riconoscimento della carreggiata.

Il motore che monterà al proprio interno è un 3 cilindri da 1000 di cilindrata che eroga un massimo di 70 cavalli e si tratterà di una versione Mild Hybrid. Il costo sarà come sempre molto contenuto, con questo modello speciale che partirà da soli 18.750 Euro e con Olivier François, il CEO della FIAT, che ai microfoni di TuttoMotoriWeb ha mostrato distensione nei confronti del Governo italiano.

François infatti ha voluto ringraziare il duro lavoro di Adolfo Urso, ovvero il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, per il duro lavoro di questi ultimi mesi, spiegando come sia stato di grande stimolo per poter migliorare la produzione degli stabilimenti italiani. Forse ora si potrà parlare finalmente di pace fatta ed entrambe le parti hanno bisogno che ciò avvenga il prima possibile per il bene di tutti.

Impostazioni privacy